Logistico Alberghiero

Sei qui: Home Page | Organizzazione | Dipartimento Tecnico | Logistico Alberghiero
Direttore: Dr.ssa Laura Reggiani 
 
Tel. 0522 296796  /  296038  -  Fax 0522 295350
E-mail: reggiani.laura@asmn.re.it 
 
Sono attribuite al Direttore del Servizio Gestione Logistico Alberghiera le seguenti competenze funzionali:
Nell’ambito della gestione diretta del servizio di ristorazione:
  • valuta il bisogno alimentare degli utenti definendo il menù ospedaliero sia per i degenti che per i dipendenti, organizza ed elabora la produzione per le diete ordinarie e speciali per patologia, cura la progettazione, l’informazione, l’implementazione e l’elaborazione della prenotazione dei pasti consumati presso le Unità Operative, cura il catering interno;
  • sovraintende al servizio di confezionamento pasti e veicolamento degli stessi presso le U.O.;
  • organizza e provvede alla gestione diretta del Servizio di cucina e mensa, del servizio dietetico e del magazzino alimentare, tramite i quali assicura la preparazione e la distribuzione del pasto per degenti e dipendenti nel rispetto delle norme igieniche (HACCP) e di sicurezza (D.Lgs.81/08);
  • predispone i Capitolati Speciali per l’acquisto delle derrate e dei Servizi in appalto e provvede alla valutazione delle offerte;
  • gestisce i rapporti con le Ditte fornitrici dei prodotti e dei servizi appaltati, provvede all’emanazione degli ordini di fornitura;
  • effettua il controllo quali/quantitativo dei beni ricevuti, dei prodotti realizzati e delle risorse consumate;
  • tiene la contabilità dei costi di produzione, determina il valore della giornata alimentare e del pasto mensa;
  • determina le risorse assorbite da ogni U.O. per la soddisfazione del bisogno alimentare;
  • elabora prospetti di confronto periodici per ogni U.O. organizzando i dati dei consumi e delle spese sostenute per la gestione dei pasti;
  • analizza e confronta il rapporto pasti/giorni di degenza, considerando le singole realtà sanitarie e le esigenze alimentari dei pazienti ricoverati;
  • progetta e collabora alla realizzazione di software dedicati alla elaborazione dei dati per la produzione e distribuzione dei pasti al fine di monitorare sia la gestione di tutto il processo produttivo che la qualità del pasto e il costo;
  • seleziona il personale, tiene la gestione contabile/organizzativa dello stesso, collabora alla tenuta delle relazioni
    sindacali;
  • mantiene aggiornato il sistema di auto - valutazione del processo di lavoro dal ricevimento delle derrate, alla lavorazione ed infine al consumo e vigila sulla sua corretta applicazione.
Nell’ambito della gestione diretta del Servizio Dietetico:
  • fornisce a tutti i degenti, per i quali è richiesta una dieta speciale per patologia, un colloquio col dietista per personalizzare la prescrizione dietetico-nutrizionale del medico richiedente valutandone la compliance dietetica e la gradibilità, etc. da parte del degente;
  • fornisce consulenza dietetica alle U.O. ed ai pazienti in dimissione;
  • organizza eventi di formazione/aggiornamento di ambito dietetico, di sicurezza alimentare, di igiene degli alimenti e della nutrizione, etc.
Nell’ambito dell’arredamento, delle attrezzature di cucina e dei beni di consumo:
  • valuta i bisogni, predispone i capitolati ed i pareri di competenza e provvede alla redazione di proposte di interventi di ammodernamento, potenziamento, sostituzione di arredi ospedalieri e per ufficio, strumenti di lavoro sanitario e per ristorazione, fotocopiatrici, calzature, detergenti e prodotti cartari e monouso per ristorazione. Predispone proposte per
    l’assegnazione del budget arredi a tutte le UU.OO.
Nell’ambito dei servizi appaltati: pulizie, lavanolo e facchinaggio:
  • valuta e definisce i bisogni predisponendo i Capitolati tecnici, provvede alla valutazione delle offerte partecipando ai lavori delle commissioni di aggiudicazione;
  • predispone e condivide con le Direzioni Sanitaria e Infermieristica e con la ditta appaltatrice procedure di lavoro e protocolli operativi specifici e vigila, col SPP, affinché nell’esecuzione dell’attività siano rispettate oltrechè le procedure/protocolli anche le norme di sicurezza;
  • gestisce il contenzioso e predispone per la liquidazione delle fatture;
  • effettua indagini di mercato per la ricerca di soluzioni migliorative, negozia e gestisce il budget, mantiene aggiornato il castelletto di spesa e verifica la compatibilità con il budget assegnato;
  • tiene la contabilità di ciascuna Unità Operativa determinando le spese da attribuire ad ogni Centro di Costo; 
  • prevede modalità omogenee di controllo sul servizio attenendosi alle norme Uni-En 13549 per garantire un livello
    uniforme di pulizia dei locali e della biancheria/vestiario consegnata, basato sul risultato e sul processo di
    lavoro.
  • mantiene aggiornata la disponibilità, tramite intranet, delle modalità di fruizione per i servizi disponibili, il loro
    contenuto, i dati di attività/consumo svolti rendendoli consultabili in tempo reale dalle Caposala delle UU.OO
    interessate.  
Nello specifico per il Servizio di Pulizia:
  • partecipa con Direzione Sanitaria, Servizio di Attività Tecniche e ditta appaltatrice alla mappatura e classificazione
    di tutti gli ambienti presenti presso la struttura ospedaliera e sovrintende al caricamento dei dati di attività mediante supporto informatico, ne cura la gestione al fine di migliorare la gestione delle informazioni e della fatturazione.
Nello specifico per il Servizio di Lavanolo:
  • elabora dati di consumo nell’ambito dell’attività di gestione degli articoli di biancheria e vestiario e li rapporta a quelli di attività ospedaliera informando le U.U. O.O. interessate; 
  • predispone, in collaborazione con gruppi di lavoro interni, il regolamento della massa vestiaria e l’attribuzione delle dotazioni di vestiario, con relative colorazioni, al fine di facilitare da parte dell’utente il riconoscimento delle diverse figure professionali.
Nello specifico per il Servizio di Facchinaggio:
  • raccoglie i beni fuori uso, si attiva per la rottamazione e segnala la disponibilità di materiale di risulta riutilizzabile; mantiene il rifornimento di acqua nelle UU.OO.
Nell’ambito del comfort alberghiero:
  • definisce il capitolato tecnico per l’appalto dei servizi di distribuzione automatica di bevande e generi di conforto nonchè delle macchine per colazioni, del bar, dell’edicola e della merceria, autorizza l’installazione, verifica la correttezza dei prezzi praticati e la qualità dei prodotti in vendita e il buon andamento del servizio;
  • cura l’allestimento e il decoro degli ambienti comuni, definisce gli spazi per le informazioni, per la pubblicità e per le iniziative di carattere benefico;
  • progetta, organizza ed effettua in collaborazione con il Servizio infermieristico la formazione e l’aggiornamento anche informatico delle figure professionali impiegate nell’erogazione diretta dei servizi gestiti;
  • organizza e coordina i gruppi di referenti per il miglioramento dei servizi erogati e predispone per dar corso agli interventi prospettati, effettua indagini di gradimento;
  • si fa promotore di iniziative per occupare il tempo libero dei pazienti ricoverati;
  • predispone le procedure operative per l’attività di barbiere e parrucchiera e ne controlla l’applicazione.
Nell’ambito della sicurezza ambienti (security e controllo accessi):
  • coadiuva la Direzione Operativa in materia di tutela della security nell’ambito ospedaliero;
  • valuta i bisogni di sicurezza in tutta l’area ospedaliera, ed attua la politica della security;
  • propone, progetta, redige i capitolati, supervisiona e controlla la gestione dei sistemi di sicurezza di nuova applicazione ed in generale l’esecuzione dei progetti di security avvallati dalla Direzione Aziendale;
  • collauda gli impianti e le attrezzature installate;
  • gestisce i rapporti con i fornitori, supervisiona e controlla il servizio di vigilanza, di telesorveglianza e la relativa manutenzione, propone modifiche, miglioramenti e potenziamenti delle misure di sicurezza in essere;
  • predispone per la parte di propria competenza il Documento Programmatico della Sicurezza ed ottempera agli obblighi della privacy (cartelli privacy, accordi di corresponsabilità con i fornitori, ecc)… nonché a quanto previsto in materia
    dalla legge 300/1974;
  • predispone le comunicazioni alle organizzazioni sindacali;
  • analizza le aree da sottoporre a controllo accessi e dà attuazione alle direttive ricevute; 
  • definisce in collaborazione con i responsabili delle uu.oo interessate/servizi i locali i cui accessi richiedono il controllo i relativi diritti di accesso ne cura l’attribuzione e ne controlla l’utilizzo, propone ed attua le modifiche, i miglioramenti e i potenziamenti.

Ultimo aggiornamento: 25/07/2018