Le strutture e i professionisti coinvolti nel percorso

Sei qui: Home Page | Informazioni di accesso a reparti e servizi | Attività clinica didattica e di ricerca | Breast Unit Integrata | Le strutture e i professionisti coinvolti nel percorso
   
L’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia, in linea con le indicazioni della Regione Emilia Romagna e delle principali linee guida internazionali sulle “breast units”, ha organizzato un gruppo per la presa in carico delle donne con tumore al seno.

Il gruppo, organizzato come percorso di trattamento oncologico, racchiude al suo interno tutte le conoscenze e le possibilità diagnostiche e terapeutiche necessarie per fornire un servizio di elevata qualità ed efficienza alla donna con tumore mammario, guidandola ed affiancandola nelle diverse fasi del trattamento chirurgico, medico, radiante e riabilitativo sia sotto il profilo della qualità dell’assistenza che della umanità delle cure, garantendo anche un adeguato supporto psicologico ed il sostegno del volontariato.
Questo nuovo modello organizzativo è stato denominato Breast Unit Integrata.
 
La Breast Unit Integrata raccoglie competenze plurispecialistiche dedicate: Oncologia Medica, Radiologia, Anatomia Patologica, Medicina Nucleare, Chirurgia Senologica interaziendaleRadioterapia, Psiconcologia e Medicina Fisica Riabilitativa.
La collaborazione fra i vari specialisti coinvolti nel percorso di prevenzione, diagnosi e cura delle pazienti affette da carcinoma mammario è effettiva e regolare. Infatti il gruppo interdisciplinare si riunisce ogni due settimane per discutere collegialmente le nuove diagnosi e decidere il programma terapeutico più appropriato per ogni paziente.

In provincia di Reggio Emilia si possono stimare circa 450 nuovi casi di tumore mammario all’anno. Presso l’Azienda Ospedaliera vengono effettuati ogni anno circa 350 interventi chirurgici per nuove diagnosi di carcinoma mammario, circa 100 nell’Azienda territoriale.
Attualmente, nell’U.O. di Oncologia Medica, vengono assistite ogni anno circa 400 nuove pazienti con carcinoma mammario, sia con trattamenti chemioterapici e terapie a bersaglio molecolare, somministrati in regime di Day Hospital, sia con chemioterapie orali e trattamenti ormonali assunti al domicilio e monitorati con periodiche visite ambulatoriali. Molto importante è anche la regolare attività di follow-up periodica.
Sono inoltre attivi numerosi studi clinici nazionali e internazionali inerenti a trattamenti in fase neoadiuvante, adiuvante e metastatica. Questi studi vengono eseguiti all’interno del GOIRC (Gruppo Oncologico Italiano per la Ricerca Clinica) o in collaborazione con importanti gruppi di ricerca clinica a valenza nazionale ed internazionale come ad esempio l’IBCSG (International Breast Cancer Study Group). La partecipazione a questi studi di ricerca clinica, che vengono proposti alle pazienti ove indicato, permette di migliorare le opportunità di cura e fornire un’ulteriore garanzia di attenzione agli aspetti innovativi delle terapie. In questi ultimi anni, infatti, sono in fase di utilizzo e di sperimentazione nuove molecole farmacologiche, ma anche nuove metodiche per individuare il rischio di recidiva delle pazienti operate (caratterizzazione genetica del tumore).

Di grande rilievo è la collaborazione con diverse Associazioni di volontariato che operano sul territorio e che svolgono attività d’informazione, formazione, prevenzione, con particolare attenzione alla cura dei bisogni del corpo e della mente.
 
Ultimo aggiornamento: 20/02/2015