Neuropsichiatria infantile

Dipartimento: MATERNO INFANTILE


Indirizzo: Viale Risorgimento, 80 - R.E.

Direttore: Dott. Carlo Fusco
Responsabile Infermieristico e Tecnico: Letizia Coradazzi
E-mail: coradazzi.letizia@ausl.re.it
Infermiera referente ricoveri: Giuliana Soncini
E-mail: soncini.giuliana@ausl.re.it
Tel. 0522 296033

LE NOSTRE ATTIVITA'

La nostra attività è finalizzata alla diagnosi e cura delle affezioni organiche e funzionali del sistema nervoso e si espleta mediante indagini neurologiche, rivolte anche ai disturbi psichiatrici (0-18 anni).

Le malattie neuro metaboliche, malformative del sistema nervoso, le malattie neuromuscolari, le neuropatie, i disturbi del movimento, l’epilessia, la cefalea, il ritardo mentale e le sindromi neuro genetiche sono i principali campi di applicazione.

La valutazione clinica del paziente è integrata da molteplici tipologie di

  • indagine strumentale: EEG veglia, EEG sonno, EEG-poligrafia, video-EEG, EEG-Holter, EMG (elettromiografia), ENG (elettroneurografia), TAC, MRI (risonanza magnetica), MRA (risonanza magnetica angiografica), MRS (risonanza magnetica spettroscopica);
  • indagine bioumorale/neuro metabolica di 2°-3° livello: esami tossicologici per farmaci antiepilettici, esami liquorali specifici, biopsia cute e coltura fibroblasti, agobiopsia muscolare e biochimica del muscolo, indagini per malattie lisosomiali, mitocondriali, perossisomiali, del metabolismo intermedio; di indagine neurogenetica: cariotipo, a-CGH, analisi di geni specifici).

La valutazione, tanto che avvenga su bambini in ricovero ordinario e day hospital (DH) (letti in Divisione Pediatria) quanto su bambini in day service ambulatoriale (DSA), si conclude con le indicazioni terapeutiche.

La SC di Neuropsichiatria Infantile (NPI) svolge anche attività di ricerca (Progetto triennale Università-Regione Emilia Romagna “ER-MITO” sulle malattie mitocondriali in età infantile), attività scientifica (con pubblicazioni su riviste mediche internazionali), attività didattica e di formazione (Medici specializzandi in Neuropsichiatria Infantile, Univ. Di Parma; Medici specializzandi in Pediatria e in Neuropsichiatria Infantile, Univ. di Modena e Reggio Emilia), attività annuale di formazione interna su temi di neurologia infantile, attività annuale regionale Emilia Romagna su temi di neurologia infantile.

Attività di collaborazione con l'Istituto Neurologico "Carlo Besta" di Milano e l'Azienda Ospedaliero Universitaria "Meyer" di Firenze.

La SC di Neuropsichiatria Infantile è Centro HUB regionale per Malattie rare (DRG 160/2004) e Malattie Neurometaboliche e Mitocondriali in età infantile (DRG 1898/2011). 

La SC di Neuropsichiatria Infantile effettua indagini ENG-EMG in età pediatrica come centro di riferimento regionale".

La SC di Neuropsichiatria Infantile (NPI) organizza a cadenza quasi annuale Workshops e Meetings scientifici di diffusione regionale e nazionale.

ATTIVITA' AMBULATORIALE 
  • Neuropsichiatria Infantile Generale
  • Malattie Neurometaboliche, Neuromuscolari e Malformative del Sistema Nervoso
  • Disturbi del Movimento
  • Neuropatie
  • Epilessia
  • Cefalea
  • Elettromiografia ed Elettroneurografia, centro di riferimento regionale in età pediatrica.
ATTIVITA' FORMATIVA

Journal Club

Giornate di Neurologia Pediatrica

 

ALCUNE INDICAZIONI GENERALI

La Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile è dislocata:

  • presso la S.C. di Pediatria, per i ricoveri ordinari e in day hospital,
  • presso i locali al 4° piano: lo studio del Direttore, studi medici e la segreteria.

COME SI ACCEDE AL SERVIZIO

Il primo accesso agli ambulatori della SC di Neuropsichiatria Infantile avviene mediante prenotazione CUP e CUP-TEL con impegnativa del medico curante.

Per i controlli clinici e strumentali di DH e DSA telefonare al numero 0522-296033
dal lunedì al venerdì,
dalle ore 10.00 alle 12.00,
e dalle 14.00 alle 15.00

DOCUMENTI NECESSARI

  • codice fiscale (per eventuale esenzione ticket);
  • richiesta compilata dal medico curante relativa ad ognuna delle prestazioni di cui si richiede l’effettuazione secondo la seguente formulazione: EEG nelle varie modalità esecutive, visita neuropsichiatrica infantile, esami bioumorali, ecc.;
  • cartelle cliniche, documentazione cartacea di vario tipo inerente a ricoveri precedenti in altra sede;
  • documentazione radiologica (radiogrammi e referti) se in possesso, relativa alla patologia neurologica.
Ultimo aggiornamento: 30/09/2021