Centralità dell'utente, equità di accesso

Sei qui: Home Page | Profilo asmn | Centralità dell'utente, equità di accesso
La scelta di avere al centro i bisogni dell’utente sarà garantita, oltre che da una maggiore flessibilità organizzativa anche dalla definizione di percorsi assistenziali sulle patologie di maggiore impatto epidemiologico e che condizionano maggiormente la vita quotidiana del cittadino (percorsi oncologici, percorsi su malattie croniche) in stretto collegamento con l’Azienda USL in modo da garantire continuità tra ospedale e servizi territoriali.

L’equità di accesso ai servizi e la centralità del cittadino in quanto titolare del diritto alla salute saranno punti irrinunciabili nelle scelte di pianificazione e programmazione aziendale.

L’attenzione ai bisogni degli utenti stranieri sarà consolidata con iniziative di supporto ai professionisti e attraverso la predisposizione di strumenti e modalità per un’accoglienza e una gestione che tenga conto degli usi e costumi dell’etnia di appartenenza anche dal punto di vista alberghiero. Sarà facilitata la rimozione delle barriere linguistico-culturali, la promozione, la conoscenza e la valorizzazione delle culture d’appartenenza.



Ultimo aggiornamento: 01/07/2013